CFT GCxGC 2

ag

Il modulatore GCXGC di Agilent è la soluzione ideale per le applicazioni di routine.

Sito Pagina Prodotto

Modulatori a flusso: CFT Agilent

Sviluppato sulla base della collaudata Capillary Flow Technology Agilent, risulta facile da configurare, assicura alte prestazioni cromatografiche ed elevata affidabilità.

Punti di forza:

  • non usa fluidi criogenici,
  • è di piccole dimensioni,
  • inerte,
  • si installa nel forno del GC;
  • è interfacciato attraverso una valvola solenoide a 3-vie ad un modulo di controllo della pressione (PCM) 
  • ed è governato in modo preciso ed affidabile dal gascromatografo Agilent 7890.

Il Flow Modulator, il PCM del GC 7890 (con accuratezza della pressione di 0,001 psi) ed il FID a 500 Hz di acquisizione, sono oggi la base per un sistema GCXGC alla portata di tutti, affidabile e dai costi contenuti.

Caratteristiche principali

  • Ampia scelta per fasi e dimensioni delle colonne cromatografiche disponibili.
  • Operatività ad alta temperatura: rede possibili applicazioni GCxGC a temperature superiori a 60°C per campioni di idrocarburi.
  • Risoluzione paragonabile a modulazioni con LN2: la tecnologia capillary flow grazie al basso volume morto e al preciso controllo del flusso, permette di ottenere una forma del picco non scodata. Le larghezze del picco sulla seconda colonna sono in genere dell’ordine di 60 - 100 ms a metà altezza.
  • La modulazione del flusso consente risolvere campioni tra loro molto diversi da di eseguire una vasta gamma di composti da basso ad alto bollenti.
  • Sensibilità paragonabile a quella ottenuta utilizzando modulatori termici.

Prodotti correlati: