DVLS Da Vinci2

LogoDaVinci

Tecnologia di introduzione diretta di aerosol a temperatura ambiente iniettato direttamente in colonna GC

Sito Pagina Prodotto

Liquified Gas Injector LGI per residui di olio in LPG con gascromatografia

L’analisi dei contaminanti in LPG rappresenta tutt’oggi una sfida analitica.
La maggiore criticità deriva dalla difficoltà di introdurre in modo omogeneo nella colonna GC una quota rappresentativa di campione.
I contaminanti sono spesso componenti alto bollenti e ad alto peso molecolare oppure componenti instabili che difficilmente vengono completamente vaporizzati assieme alla matrice leggera del GPL.

Il nuovo sistema di introduzione Da Vinci Europe-LGI utilizza la stessa tecnologia dell’introduzione diretta del combustibile nei motori automobilistici (GDI) per produrre un aerosol a temperatura ambiente e iniettarlo direttamente in colonna GC.

 
Questa tecnica non è discriminante,
non comporta un passaggio di fase che può essere critico per i componenti da ricercare
ed è robusta ed affidabile grazie alla sua tecnologia costruttiva.

L’Iniettore Da Vinci Europe-LGI è utilizzato nel metodo ASTM D7756-11 per la determinazione dei residui di olio in LPG e nella determinazione del p-Tert-Butilcatecolo in Butadiene.

 

Caratteristiche principali:

  • Conforme alle specifiche  ASTM D7756-11
  • Alternativa ai metodi ASTM D2158, EN 15470, EN 15471 e ISO 13757
  • iniezione ad alta pressione direttamentein colonna GC (fino a 30 bar)
  • Previene la discriminazioni e frazionamenti
  • quantificazione accurata dei residui pesanti
  • analisi rapide in  24 minuti
  • limite di rilevazione di 1 mg/kg (ppm di massa)
  • ripetibilità del 5%
  • quantità di campione da 30 - 500 ml
  • Range di analisi gamma 10-600 mg / kg (ppm di massa)

Prodotti correlati: