FAME IN JET FUEL2

PAC LOGO FULL PMS660

L’analizzatore AC FAME in Jet utilizza una tecnica di switching multi-dimensionale ed impiega una innovativa trappola fredda che non utilizza fluidi criogenici. La combinazione del raffreddamento con vortex e Deans switching permette di ottenere un heart-cutting preciso e robusto sui FAME separati perfettamente dalla matrice, garantendo una notevole sensibilità dell’analisi.

Sito Pagina Prodotto

Determinazione della composizione degli Esteri Metilici degli Acidi Grassi (FAME) da C14:0 a C18:3 nei Jet Fuel, in accordo ai metodi IP599, ASTM D1655 e DEFSTAN 91-91.

La presenza di tracce di FAME nei Jet Fuel è un’aspetto di primaria importanza nella sicurezza dei voli in quanto possono cambiare le proprietà del combustibile. Questi componenti possono essere introdotti nel Jet Fuel durante il trasporto o lo stoccaggio, e normalmente sono contaminazioni provenienti dai bio-carburanti presenti o movimentati nelle raffinerie. La presenza di questi contaminanti può causare problemi seri ai motori dei velivoli.

Al fine di garantire la sicurezza, i carburanti per aviazione non possono contenere più di 50 ppm/peso di FAME, in accordo a ASTM D1655 e DEFSTAN 91-91.

L’analizzatore AC FAME in Jet utilizza una tecnica di switching multi-dimensionale ed impiega una innovativa trappola fredda che non utilizza fluidi criogenici.

La combinazione del raffreddamento con vortex e Deans switching permette di ottenere un heart-cutting preciso e robusto sui FAME separati perfettamente dalla matrice, garantendo una notevole sensibilità dell’analisi.

Superiori performance, precisione, accuratezza

  • Le performance superiori dell’analizzatore consentono anche la determinazione di C14:0 necessario per la caratterizzazione dell’olio di cocco
  • Range di concentrazione dei FAME da 5 ppm a 150 ppm, sia identificati singolarmente che FAME Totali
  • Il metodo IP599 garantisce le migliori precisioni di analisi
  • La tecnica GC risulta vantaggiosa in quanto non soffre di nessuna interferenza

Estremamente facile da usare

  • Non richiede la preparazione del campione (a differenza di IP593 e IP590)
  • Non richiede l’uso di Standard Interno (a differenza di IP595)
  • La tecnica GC è comunemente diffusa nel Laboratori di Raffineria e QC
  • Analizzatore dedicato e chiavi in mano con Report specifico
  • Campioni di riferimento, calibrazione e validazione specifici con l’analizzatore

Miglior ritorno dell’investimento

  • Minimo intervento degli operatori: nessuna preparazione del campione, nessuna diluizione, nessuna manipolazione.
  • Meno tempo speso dagli operatori, alta produttività con l’automazione
  • Nessun consumabile richiesto per ogni analisi (a differenza di IP593)
  • Minimo training richiesto agli operatori

Accordo ai metodi

  • IP599 – GC using Deans Heart Cut and non-cryogenic focusing
  • Conforme con ASTM D1655 e DEFSTAN 91-91

Prodotti correlati: